Logo Associazione "Comunicazione Pubblica"

Marketing sociale
e comunicazione per la salute

Logo Coordinamento Nazionale Marketing Sociale

Lotta all'abuso di alcol

 
FASD: maggior informazione per una maggior consapevolezza
fasd_TYTD
Il 9 settembre è il giorno della consapevolezza Internazionale riguardo la FASD (Disorders Fetal Alcohol Spectrum). Invitiamo gli Influencer e gli interessati al tema #FASD ad informare e sensibilizzare sulla sindrome e sulla sua prevenzione. Si può aderire all'iniziativa facendo un Tweet tutti i giorni alle ore 09.09 (o programmandolo con Hootsuite), con l'Hashtag #FASD. Partecipate a TOO YOUNG TO DRINK. Inoltre, è possibile consultare una selezione di articoli che trattano di FASD al seguente link.
(Newsletter 128 - settembre 2014)
 
I Social Media possono promuovere l'uso di Alcol?
I Social Media possono promuovere l'uso di Alcol?L’articolo “Youth drinking cultures, social networking and alcohol marketing: implications for public health” approfondisce il tema del consumo di alcol tra I giovani e di quanto esso possa essere incentivato dal marketing commerciale che utilizza le piattaforme social come ambienti dove è possibile “incontrare” il target di riferimento.
(Newsletter 119 - novembre 2013)
 
Uno studio sul marketing dei produttori di alcol e social media
Lo studio "Everyday, Everywhere: Alcohol Marketing and Social Media - Current Trends" mostra una “fotografia” dei profili social Facebook e Twitter di 12 marche di alcolici della Gran Bretagna fatta nel mese di Novembre 2011 grazie alla tecnologia screengrab, che permette di salvare un'intera pagina web, come file di immagine. Le marche di alcolici hanno sviluppato moltissime tecniche di marketing sui Social Media (Facebook, Twitter). Ciò mina pesantemente le politiche che tendono a cambiare i comportamenti alcologici, in special modo sul consumo giornaliero e fa sorgere l’esigenza di nuovi modelli regolatori più efficaci. (Newsletter 118 - ottobre 2013)

 
A Roma, V Congresso Nazionale Federserd
Federserd (Federazione Italiana Degli Operatori Dei Dipartimenti e Dei Servizi Delle Dipendenze) in collaborazione con FIASO (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere) organizza, all'interno del V Congresso Nazionale (Roma - 22 - 25 ottobre 2013), una sessione dal titolo "Prevenzione e management: due ambiti in rapida evoluzione nei Servizi per le Dipendenze Patologiche". L'appuntamento si inserisce nel percorso iniziato con l'incontro di Trieste dell'8 marzo scorso.
(Newsletter 118 - ottobre 2013)

 
"Alcol e Buone Prassi Sociologiche" un libro di Paolo Ugolini
ugoliniIl testo di Paolo Ugolini sociologo dell'Ausl di Cesena tratta il tema del consumo di Alcol in una prospettiva sociologica interagendo con altri settori legati "al bere" come la medicina e la psicologia. Il tutto è quindi riassumibile in una sorta di sociologia della salute in ambito alcologico nelle sue valenze teoriche di ricerca e pratiche.
(Newsletter 117 - settembre 2013)

 
Alcol e gravidanza:una review
Alcol e gravidanza
In Galles è stato pubblicato, nell'ambito di un Progetto dedicato ai primi anni di vita, un report su alcol e abuso di farmaci nelle donne in gravidanza. La relazione illustra gli aspetti epidemiologici del tema e fornisce una revisione dei diversi interventi per prevenirne gli effetti.
(Newsletter 116 - Luglio 2013)
 
l progetto All4you: una collaborazione fra Friuli Venezia Giulia, Veneto e Carinzia
all4you
Sono entrate nel vivo le azioni pilota finanziate dal Programma Interreg IV Italia- Austria nell’ambito del progetto All4you (Alliances against alcohol for young people), che vede uniti la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la Regione Veneto e la Regione Carinzia per fronteggiare il problema dell’abuso di alcol tra i giovani. Le azioni, progettate e realizzate da giovani dei tre territori partner, prevedono eventi live no alcol, workshop, siti internet, video, cortometraggi e tanto altro. Nei prossimi mesi si svilupperà una campagna di marketing sociale per prevenire l’abuso di alcol e condotta attraverso i new media. A fine ottobre tutte le attività verranno rappresentate in un grande evento finale che si svolgerà a Pordenone. A metà settembre verranno infine presentati i risultati della ricerca-azione condotta dall’Università degli Studi di Udine (Dipartimento di Scienze Umane) sul fenomeno del consumo di alcol tra i giovani.
(Newsletter 115 - Luglio 2013)
 
Alcol e Prevenzione in Italia: da DoRS una rassegna delle risorse sul web
Grazie a DoRS Regione Piemonte, e in particolare a Elena Barbera ed Eleonora Tosco, è disponibile una rassegna di risorse presenti in Internet sul mese dedicato alla prevenzione alcologica 2013, aprile. Sono indicati i siti istituzionali di riferimento e le iniziative realizzate sul territorio nazionale, in modo particolare dalle Aziende Sanitarie.
(Newsletter 111 - Maggio 2013)
 
Una ricerca Inglese sulle tendenze di comportamento legate al bere
alcolLa General Household Survey (GHS) e la General Lifestyle Survey (GLF) hanno misurato congiuntamente i comportamenti alimentari da oltre 30 anni. Il capitolo “Drinking” presenta informazioni e dati precisi sulle recenti tendenze di comportamento legate al bere alcolici per l'anno 2011. Ancora, l'indagine, segnalataci da Nick Tancock, è una delle principali fonti statistiche in Gran Bretagna sui determinanti sanitari e perciò spesso utilizzata per confronti internazionali. (Newsletter 110 - Aprile 2013)
 
Il marketing sociale e il bicchiere di troppo
Before one more Un recente studio pubblicato dal Social Marketing Quarterly ha esaminato i risultati di un progetto di marketing sociale sviluppato con gli studenti e ad essi rivolto che mira a contenere gli episodi di bevute ad alto rischio in una Università pubblica degli Stati Uniti. L'inziativa realizzata nel campus ha integrato vari aspetti del marketing mix: prodotto, prezzo, distribuzione e promozione. Specifiche attività "ad alcol zero" sono state promosse a tarda notte, con anche momenti di supporto individuale. A seguito di un'ampia ricerca formativa, gli studenti che hanno sviluppato la campagna hanno progettato materiale promozionale che incorporava immagini socialmente rilevanti e messaggi pensati per migliorare la fiducia degli studenti nel poter prendere semplici decisioni a basso rischio quando si trattava di bere. Tra gli strumenti realizzati, il bicchiere rosso (immagine a lato) con la scritta "Before one more": l'idea di fondo è di far riflettere sul fatto che potrebbe essere il "bicchiere di troppo". (Newsletter 109 - Aprile 2013)
 
A Trieste il Convegno Fiaso sul tema Alcol
L' 8 marzo 2013 nell'ambito del Laboratorio Fiaso Comunicazione e Promozione della Salute, un incontro sul tema "Alcol e Giovani - Alcol e Donna - Esperienze sul Campo". Per approfondire è possibile consultare il canale Scoop.it FIASO e la pagina tematica dedicata all'Alcol. (Newsletter 108 - marzo 2013)
 
A Trieste convegno Fiaso sul tema Alcol
L' 8 marzo 2013 nell'ambito del Laboratorio Fiaso Comunicazione e Promozione della Salute, un approfondimento sul tema "Alcol e Giovani - Alcol e Donna - Esperienze sul Campo". Si parlerà di Web 2.0 e di utilizzo dei nuovi media in campagne ed interventi per promuovere la salute e, in particolare, per sensibilizzare i giovani e le donne sui rischi derivanti dal consumo di alcol.
(Newsletter 106 - febbraio 2013)
Social marketing über alles
Social marketing über alles
Grazie alla review di Dominic Wettstein, L. Suzanne Suggs e Christiane Lellig, Social marketing and alcohol misuse prevention in German-speaking countries, recentemente pubblicato dal Journal of Social Marketing, è possibile esplorare le iniziative di marketing sociale per la prevenzione alcologica realizzate nei paesi di lingua tedesca (Austria, Germania e Svizzera). Scopo dell'articolo è infatti quello di evidenziare il livello di conoscenza e di adozione della disciplina presso quanti si occupano di programmazione e realizzazione delle campagne contro l'abuso di alcol in tali stati. La review prende in esame 31 progetti di marketing sociale, analizzati secondo i 6 criteri di benchmark proposti da Andreasen (Behavior change, Audience research, Segmentation, Exchange, Marketing mix, Competition). Una iniziativa applica tutti i criteri, mentre sono otto quelle che ne rispettano almeno 4. (Newsletter 106 - febbraio 2013)
 
The "Scottish App": gli effetti sul proprio aspetto di 10 anni di alcol
App per la lotta all'alcol
La prevenzione alcologica su scala internazionale: il governo scozzese ha recentemente lanciato la campagna Drop a glass size nel tentativo di indurre le persone a consumare meno alcol ogni giorno. A supporto dell'iniziativa è stata creata per iPhone e Android la Drinking Mirror App , gratuita, con la quale ciascuno può caricare una propria foto di oggi e vedere come cambierà il proprio aspetto tra dieci anni sulla base dei livelli di consumo di alcol dichiarati. I dati epidemiologici dimostrano che nelle Higlands, tra le donne, una morte su trenta è causata da problemi di salute alcol correlati.
(Newsletter 106 - febbraio 2013)
 
Alcol e minori, l'intervista a Emanuele Scafato
Modello transteoretico per smettere di fumare"Dopo 2-3 mesi di "binge drinking", di abuso di alcol, si registra un danno a livello cerebrale: nell'ippocampo si verifica una riduzione della massa che porta alla perdita del 10-20% della capacità di memoria e della capacità di orientamento. Il deficit cognitivo è irreversibile. Inoltre, negli adolescenti che bevono molto, il fegato può presentarsi all'ecografia come "steatosico", infarcito di grasso". Questo uno dei passaggi dell'intervista a Emanuele Scafato, direttore dell'osservatorio Iss, pubblicata dal CUFRAD. L'intervista è incentrata sul tema della legislazione in merito alla somministrazione e alla vendita di bevande alcoliche ai minori.
(Newsletter 102 - settembre 2012)
 
Strategie di Health Promotion per ridurre i danni dal consumo di alcol
Dal Bollettino di Health Promotion dell'Ontario, un vero e proprio manuale sull'importanza dell'applicazione di politiche volte a limitare i danni dell'alcol. Nel testo sono prima esposti i dati sui costi e danni derivanti dall'abuso di sostanze alcoliche nello Stato; sono poi illustrati strumenti utili alla prevenzione. Il tutto vuole unire la promozione della salute ad idonee e mirate politiche per prevenire e gestire le problematiche legate all'alcol.
(Newsletter 98 - maggio 2012)
 
Colori ed ironia nella lotta all'alcol "al femminile"
Attenta! Non farti stendere dall'alcol
Ad aprile 2012, mese dedicato a livello nazionale alla prevenzione alcologica, le Aziende sanitarie modenesi promuovono la campagna "Attenta! Non farti stendere dall'alcol", che prevede numerose iniziative nel territorio della provincia. La campagna gioca su toni ironici e colori vivaci per attirare l'attenzione e far riflettere su un tema serio: i rischi per le donne derivanti dal consumo di alcol.
(Newsletter 95 - aprile 2012)
 
Alcol e gravidanza, campagna choc nella Marca trevigiana
mamma beve, bimbo beve
Da "originale e innovativo" a "ripugnante": commenti polarizzati hanno accompagnato la campagna "Mamma beve, bimbo beve", promossa dalla Azienda ULSS 9 di Treviso, che ha affrontato con un'immagine choc il tema del consumo di alcol in gravidanza. Un feto affogato nello spritz: un messaggio forte, nato in un contesto come il Veneto che si colloca al secondo posto tra le regioni italiane per il consumo di alcol e dove il 66,5% delle donne sopra gli 11 anni beve regolarmente. La campagna è stata diffusa negli ambienti sanitari, sugli autobus e nelle toilettes dei bar della Marca, suscitando commenti e reazioni documentate nella ricca rassegna stampa.
(Newsletter 92 - Febbraio 2012)
 
Lotta all'alcol, una mano dal marketing sociale
Stop AlcolRealizzato dal National Health Service nel 2010, il Toolkit Alcohol Social Marketing For England è un valido strumento per l'utilizzo del marketing sociale nella prevenzione alcologica. Segnaliamo in particolare due elementi di approfondimento che il testo offre. In primo luogo, i criteri di benchmark suggeriti per una checklist efficace: Customer orientation; Insight; Behavioural goals; Segmentation; Exchange; Competition; Methods mix; and Theory. In secondo luogo, le modalità per la valutazione degli interventi (con relative descrizioni e indicatori): input, output, outtake, intermediate, behavioural, outcome and impact.
(Newsletter 82 - aprile 2011)
 
- Alcol + Gusto, 10 anni di prevenzione alcologica
10 anni di - alcol + gusto - Alcol + Gusto è la campagna di contraso all'abuso di alcol dell'A. ULSS 6 di Vicenza che ha il suo culmine ad aprile, mese dedicato alla prevenzione alcologica. L'iniziativa si fonda su una ricca agenda di eventi, che aggregano diversi soggetti del territorio e propongono alla cittadinanza momenti di socialità, divertimento e benessere all'insegna di una maggiore consapevolezza e moderazione nel consumo di alcol. A marzo 2011 una giornata di studio celebra i 10 anni dell'iniziativa. La relazione presentata dal Dott. Giuseppe Fattori.
 
Dal "binge drinking" agli "sketchy": giovani, alcol e marketing sociale
Alcol e sketchyGrazie a DoRS - Regione Piemonte, la sintesi e l'adattamento dell'articolo “Preventing high-risk drinking among college students: a social marketing case study”, nel quale è descritto un intervento di marketing sociale per la prevenzione dell'abuso di alcol tra i giovani che ha focalizzato l'attenzione sulle conseguenze sociali derivanti dall'assunzione eccessiva di alcolici. L'articolo originale è stato pubblicato dal “Social Marketing Quarterly” a dicembre 2010. (Newsletter 81 - marzo 2011)
 
Le campagne di prevenzione alcologica delle Aziende Sanitarie modenesi
Campagna prevenzione alcologicaAll'interno del Programma territoriale "Comunicazione e promozione della salute" della provincia di Modena sono realizzate numerose iniziative per la lotta all'abuso di alcol. In particolare ad Aprile, mese della prevenzione alcologica, sono lanciate specifiche campagne informative mirate ad estendere la sensibilità sul tema. L'attenzione all'argomento, inoltre, è rinforzata nel corso dell'anno con specifiche attività, quali ad esempio incontri di approfondimento, pagine informative sui quotidiani locali, corsi di formazione rivolte alle scuole guida, ecc. Le iniziative sono coordinate da un apposito gruppo di lavoro interdisciplinare.
 
Alcol e adolescenti: pubblicità "da bere"
Adolescenti, alcol e pubblicità Sulla rivista Alcohol and Alcoholism è stata pubblicata la review sistematica "Impact of Alcohol Advertising and Media Exposure on Adolescent Alcohol Use". Basata sull'analisi di numerosi studi longitudinali, la ricerca riafferma che l'esposizione ai media e a campagne pubblicitarie di alcolici è associata alla probabilità che gli adolescenti (attenti conoscitori dei brand, consumatori anche del merchandising collegato ai prodotti alcolici, fortemente consapevoli di quali sono le bevande più "alla moda") comincino a bere o intensifichino il consumo se già bevitori. (Newsletter 62 - gennaio 2010)
 
Se guidi non bevi, lo sanno anche le auto
Se guidi non beviObiettivo principale della campagna “Se guidi non bevi” delle Aziende Sanitarie dell'Area Vasta Romagna è quello di promuovere la salute e la consapevolezza nei contesti del divertimento e di aggregazione giovanile sui rischi associati alla guida in stato di ebbrezza, incentivando comportamenti responsabili di guida. L’iniziativa è patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna e sostenuta da Avis, Istituto Oncologico romagnolo, e Banca di Cesena. Tra le numerose iniziative legate alla campagna un simpatico video (pubblicato su YouTube) nel quale è l'auto stessa a rifiutare di farsi guidare da un giovane palesemente ubriaco.
 
Alcol e marketing sociale in Inghilterra
Foto di Nick TancockL'intervento di Nick Tancock (Senior Adviser - Social Marketing , Alcohol & Drugs Programme Department of Health, England) durante il Modulo sul Marketing sociale 2009/2010 all'Università di Bologna ha offerto la possibilità di un confronto con le competenze e le esperienze pratiche inglesi in tema di prevenzione alcologica.
Presentazione (.pdf - 2.576 Kb)
Per approfondire:
- "An overview of alcohol social marketing for England"
- "Alcohol Stakeholders"
 
Alcol e pubblicità commerciale: dal BMJ una riflessione sui confini
Campagna prevenzione alcologicaIan Gilmore ha pubblicato un editoriale sul British Medical Journal del settembre 2009, Alcohol and social marketing, che ripercorre il legame tra pubblicità e consumo di alcol, sollevando un dibattito sulle forme di promozione destinate in particolare agli adolescenti: iniziative via web, messaggi sul telefonino, sponsorizzazioni di festival o di eventi sportivi, merchandising e attività nei social network. L'autore suggerisce che è tempo di contrastare la "cultura pro-alcol", ampiamente alimentata negli ultimi 25 anni e cresciuta associando il consumo ad immagini cool e positive in un contesto poco regolamentato. Propone non solodi ridurre l'arco di tempo in cui è lecito vendere alcolici ma anche di porre dei freni alle strategie pubblicitarie di un'industria molto fiorente.
 

Abuso di alcol tra gli adolescenti: come progettare materiali di comunicazione?
alcolDa DoRS Regione Piemonte uno studio che descrive la progettazione di materiale comunicativo di educazione alla salute basato su ricerche teoriche ed empiriche. Focalizzando l’attenzione sull’incremento delle conoscenze, gli autori hanno utilizzato i principi della psicologia cognitiva per migliorare la comprensione del messaggio di una brochure olandese sulla prevenzione dell’abuso di alcol tra gli studenti universitari.
(Newsletter 53 - aprile 2009)

 

La Provincia di Trento per contrastare il consumo giovanile di alcol
Premiazione "Marketing per la Salute" 2007: Vittorio Curzel e Donato GrecoL'iniziativa del “Progetto Comunicazione Salute” della Provincia Autonoma di Trento è tra i progetti premiati nel Concorso “Marketing per la salute”, in particolare per lo sviluppo di un approccio innovativo rivolto ai giovani, al fine di renderli soggetti attivi e protagonisti di una campagna di prevenzione, e per l'accurata fase di ricerca preliminare che ne ha consentito la realizzazione. A lato, Donato Greco consegna il riconoscimento a Vittorio Curzel, responsabile del progetto.
(Newletter 29 - novembre 2007)

 

Giovani e alcol, un convegno a Trento
Si svolge a Rovereto tra il 22 e il 23 febbraio 2007 il convegno “ GIOVANI E ALCOL. Politiche, strategie e azioni per contrastare il consumo giovanile di alcol ”. I relatori si confronteranno sulle iniziative internazionali e nazionali per la prevenzione dai rischi alcol-correlati, sui progetti di partecipazione e promozione dello sviluppo giovanile, nonché su alcuni esempi di campagne di comunicazione realizzate dalle istituzioni.
(Newletter 11 - novembre 2007)