Logo Associazione "Comunicazione Pubblica"

Marketing sociale
e comunicazione per la salute

Logo Coordinamento Nazionale Marketing Sociale

Coordinamento Nazionale Marketing Sociale

 

Compiti
Il Coordinamento Nazionale sul Marketing Sociale, nato in occasione della Giornata di studio "Il marketing sociale: un nuovo strumento per promuovere la salute" (COM-PA, 4 novembre 2004), si è posto l'obiettivo di promuovere e valorizzare le attività di marketing sociale finalizzate al miglioramento della salute individuale e collettiva.
Pertanto gli ambiti di applicazione sono: alimentazione: ambiente; attività motoria; dipendenza da sostanze come tabacco, alcol, droghe o altro; donazione di sangue e organi; guida sicura; prevenzione (es. vaccinazioni, screening); qualità della vita; volontariato.

A tale scopo, il Coordinamento:

  • analizza la letteratura scientifica;
  • raccoglie le esperienze realizzate in ambito nazionale;
  • provvede all'implementazione ed all'aggiornamento di questo sito internet, quale strumento di lavoro e di condivisione per quanti sono interessati alla promozione della salute.

Composizione (COM-PA, 2004)
Responsabile
Giuseppe Fattori - Associazione Italiana Comunicazione Pubblica e Istituzionale, Direttore Sistema Comunicazione e Marketing - Azienda Usl di Modena

Promotori
In occasione della giornata di attivazione del Coordinamento:
Alessandro Rovinetti - Segretario Generale Associazione Italiana Comunicazione Pubblica e Istituzionale
Maurizio Chiesura - Presidente Associazione Italiana Marketing
Mario Morcellini - Presidente Conferenza Nazionale corsi di laurea in Scienze della Comunicazione
Edoardo Patriarca -Portavoce Forum Permanente del Terzo Settore
Umberto Costantini - Responsabile Comunicazione Pubblica Formez
Pina Lalli - Presidente Corso di Laurea specialistica in Scienze della Comunicazione Pubblica, Sociale e Politica - Università di Bologna
Erika Mallarini - Docente SDA Bocconi Milano
Valerio Melandri - Direttore Master in Fund Raising - Università di Bologna

 

La pagina dedicata sul sito dell'Associazione "Comunicazione Pubblica"