Logo Associazione "Comunicazione Pubblica"

Marketing sociale
e comunicazione per la salute

Logo Coordinamento Nazionale Marketing Sociale
 
Newsletter - 114
giugno 2013
Social Marketing & Health Promotion: designing a public health model
WSM Toronto 2013 From the Abstract Book of the World Social Marketing Conference Toronto 2013 (ISBN 978-0-9576830-0-6).
"In literature, Social marketing has different classifications. Lefebvre (2011) distinguishes between Developed Countries, where the main goal is the behaviour change and Developing Countries where the focus is on products/services. Jeff French (2010) makes a distinction between the culture of social marketing in North America and that in the United Kingdom. We propose considering the differences in financing: in universal public health systems, paid largely from taxation, a priority setting which involves all the social actors is necessary, and the Public Sector is responsible for “Social Good”. Where the health system is based on social insurance, this determines what “Social Good” is. In addition to this organizational division between the individualistic model and the model of solidarity, the complexity that characterizes the contemporary world obliges us to consider additional factors, such as the type of choice with respect to the coverage (mandatory or voluntary) and the quantification of the cost for the citizen (linked to health risk, to income or fixed)." Continue reading »

Aree tematiche --> [Marketing sociale] [Modelli organizzativi]
 
Leadership politica e risorse per una risposta all'AIDS
ECDC AIDS Il report pubblicato dagli ECDC (European Center for Disease Prevention and Control), Thematic report: Leadership and resources in the HIV response, si prefigge di monitorare l'implementazione della Dichiarazione di Dublino sulle partnership per contrastare la diffusione dell'HIV/AIDS in Europa e in Asia Centrale. I presupposti su cui si basa il documento sono chiari: la combinazione di leadership politica e di risorse finanziarie è alla base di una risposta concreta all'AIDS. I temi individuati dai decisori come prioritari, le azioni intraprese per sostenere le priorità e il livello delle risorse impegnate per i programmi e le attività principali, in particolare per quanto riguarda la prevenzione, forniscono preziose informazioni sull'impegno di un Paese per la salute.
Aree tematiche --> [AIDS]
 
Smettere di fumare a Modena, tra premi e salute
premiazione "Scommetti che smetti?" 2013 La più matura ha 70 anni, la più giovane 18, tanti i/le 20enni e i/le 30enni. In comune hanno un semplice gesto: aver abbandontato le sigarette. Anche quest'anno a Modena sono stati premiati i vincitori di "Scommetti che smetti?", il concorso a premi per diventare non fumatori giunto ormai alla nona edizione. In una cerimonia pubblica dal clima allegro e festoso, in 36 (sono stati 327 i partecipanti al concorso) hanno indossato le magliette della campagna della Commissione Europea "Gli ex fumatori sono irresistibili" e sono stati chiamati sul palco per ritirare i tablet, i weekend benessere, le biciclette elettriche, le cene ecc messe in palio dai numerosi partner che sostengono l'iniziativa. Premiate anche la farmacia e la biblioteca che si sono contraddistinte nella promozione del concorso, nonché medici di base e ospedalieri che hanno contribuito a raccogliere il maggior numero di iscritti. Una menzione anche per il carcere cittadino: quest'anno il concorso ha coinvolto anche i detenuti. Aree tematiche --> [fumo]
 
Come la psicologia sociale e l'economia comportamentale possono influire sulle politiche pubbliche
Makeitsimple
La pubblicazione “How do we change behaviour? Make it simple” dell'Istituto di ricerca sociale IPSOS Mori, ha riunito alcuni dei pensatori più importanti nei campi della psicologia sociale e dell'economia comportamentale per prendere in considerazione l'impatto di tali discipline sulla politica pubblica. Questa edizione include le interviste a: il professor Cass R. Sunstein che ha appena pubblicato un libro dal titolo: "Simpler: The Future of Government"; Susan Michie della University College di Londra (UCL), che parla dei vantaggi del behaviour in context e a Theresa Marteau dell'Università di Cambridge, che discute sul ruolo dell'economia comportamentale e della psicologia sociale nella salute pubblica.
Aree tematiche --> [Ambiente, salute e comunicazione] [Marketing sociale]

 

Twitter e indicatori di performance: I will follow!
I will follow (Twitter & U2) Lo scopo dell’articolo Use of Social Media in Health Promotion: Purposes, Key Performance Indicators, and Evaluation Metrics (Health Promotion Practice 2012) è di delineare le finalità per i social media applicati alla promozione della salute e monitorare gli indicatori chiave di performace (KPI) e le metriche. Gli autori fanno emergere il potenziale che offrono i social media relativamente alla capacità di interagire con il target.
Aree tematiche -->[#web2salute]
 
DAE 2.0 Italia: quando il web 2.0 può salvare una vita
 

Sul canale di Scoop.it DAE 2.0 Italia è possibile rimanere sempre aggiornati con notizie riguardanti il Primo Soccorso, web 2.0 ed uso di defibrillaori, progetti sperimentali di mappatura DAE, oltre alla formazione e progetti innovativi in Italia e nel resto mondo.
Aree tematiche -->[#web2salute]

 

 

 

 
Giuria dei Cittadini a Modena il 14 ed il 15 giugno: Paziente rivoluzione o rivoluzione dei pazienti?
“ Let the patient revolution begin ” è l'articolo apparso sul BMJ che non invita ad una rivoluzione violenta dei pazienti, ma ad una rivoluzione culturale che coinvolga medici, pazienti, sistema sanitario in una logica di vero partnernariato che fa discutere anche in Italia. Coinvolgimento, partecipazione termini roboanti che spesso risuonano come mere dichiarazioni d'intenti quando non sostanziati da requisiti essenziali quali: comunicazione inclusiva e realizzazione concreta di progetti condivisi di comunità. La Giuria dei Cittadini, che si terrà a Modena il 14 e 15 Giugno, promossa da AGeNas, coordinata dall' Istituto Mario Negri e Laboratorio Cittadino Competente dell'Ausl di Modena, raccoglie la sfida dell'inclusione e chiama un gruppo di cittadini a deliberare su di un tema controverso quale lo screening del tumore alla prostata nella prospettiva di una fattiva collaborazione fra medico, paziente/cittadino e istituzioni sanitarie alle scelte di salute.
Aree tematiche -->[Diritto alla salute] [Screening]