Logo Associazione "Comunicazione Pubblica"

Marketing sociale
e comunicazione per la salute

Logo Coordinamento Nazionale Marketing Sociale

Newsletter - 62
4 gennaio 2010

Alcol e adolescenti: pubblicità "da bere"
Adolescenti, alcol e pubblicità Sulla rivista Alcohol and Alcoholism è stata pubblicata la review sistematica "Impact of Alcohol Advertising and Media Exposure on Adolescent Alcohol Use". Basata sull'analisi di numerosi studi longitudinali, la ricerca riafferma che l'esposizione ai media e a campagne pubblicitarie di alcolici è associata alla probabilità che gli adolescenti (attenti conoscitori dei brand, consumatori anche del merchandising collegato ai prodotti alcolici, fortemente consapevoli di quali sono le bevande più "alla moda") comincino a bere o intensifichino il consumo se già bevitori.
Aree tematiche --> [Alcol]

 

Comunicazione in sanità, un'OASI felice
Comunicazione in sanità, un'OASI felice Il rapporto dell'Osservatorio Aziende Sanitarie Italiane (OASI) dell'Università Bocconi, consolidato strumento per monitorare l'assetto complessivo del SSN e i principali aspetti che lo caratterizzano, costituisce un interessante indicatore per cogliere lo sviluppo delle attività di comunicazione per la salute, in particolare dal punto di vista degli studi aziendali e di management. Nell'edizione 2009 lo studio di Mario Del Vecchio e Valeria Rappini indaga in particolare sulla relazione tra Aziende Sanitarie e stakeholder in una prospettiva di fiducia e legittimazione, facendo emergere l'importanza della comunicazione nella promozione della salute.
Aree tematiche -->[Comunicazione per la salute]

 

ASL Milano Due: la programmazione per promuovere la salute
Milano L'Azienda Sanitaria Locale Milano Due ha redatto nel 2009 il Piano Integrato Locale per la Promozione di Stili di Vita Sani, esempio di programmazione delle attività che parte dall'analisi dei dati di contesto per sviluppare coerenti azioni a sostegno della salute individiuale e collettiva. Nella strategia di orientamento delle attività di prevenzione la ASL svolge un ruolo duplice: di erogatore di interventi rivolti agli operatori, ai singoli e alla comunità; di promotore di alleanze con altre componenti della comunità, attivando le risorse che a vario titolo possono contribuire a raggiungere obiettivi riconosciuti e condivisi di promozione della salute.
Aree tematiche --> [Programmazione e indirizzi]

 

Il marketing sociale dalla teoria alla pratica
Copertina libro: Social Marketing and Public Health: Theory and practice Il volume Social Marketing and Public Health: Theory and practice, curato da Jeff French, Clive Blair-Stevens, Dominic McVey e Rowena Merritt e pubblicato dalla Oxford University Press a ottobre 2009, contribuisce a posizionare il marketing sociale quale leva per la promozione della salute, particolarmente importante per quanto riguarda il cambiamento di stili di vita connessi al fumo, al consumo di droghe, alla guida in stato di ebrezza, nonché per il contrasto alle disuguaglianze di salute. Nell'introduzione al libro, Jeff French specifica che il marketing sociale, come ogni altro ambito multidisciplinare, non è statico, bensì un approccio dinamico e in continua evoluzione, arricchito da sviluppi teorici e pratici.
Aree tematiche --> [Marketing sociale]

 

In collaborazione con: Agende 21 Locali ItalianeAmbiente e diabete, le relazioni pericolose
diabete e ambiente Fino ad oggi poca attenzione è stata dedicata all'impatto dell' esposizione a inquinanti organici persistenti (POPs, sostanze chimiche caratterizzate da tossicità e resistenza alla decomposizione) sull'incidenza del diabete. Alcuni recenti studi stanno facendo emergere, tuttavia, dati relativi all'insorgere del diabete di tipo II in persone esposte a lungo, per motivi professionali, a inquinanti come DDT, diossina, arsenico. Si è rilevato, inoltre, che persone obese che non mostrano POPs elevati non hanno un alto rischio di diventare diabetici, suggerendo che sono i POPs, e non l'obesità per se, responsabili dell'associazione. Attraverso un gruppo di google sono state raccolte e rese disponibili ulteriori ricerche sull'argomento.
Aree tematiche --> [Ambiente e salute]

 

L'etica nella comunicazione pubblica
groviglio e responsabilità etica Il volume curato da Pina Lalli e Gianluca Gardini, "Per un'etica dell'informazione e della comunicazione. Giornalismo, radiotelevisione, new media, comunicazione pubblica" (Franco Angeli, 2009), auspica un contesto culturale e normativo che valorizzi ruolo e responsabilità etica dei media e della comunicazione istituzionale nella formazione dell’agenda pubblica. Tra i saggi presenti nel volume: l'articolo di C. Ollivier Yaniv, "La "comunicazione pubblica" tra propaganda e ideale democratico: questioni etiche".
Aree tematiche --> [Comunicazione per la salute] [Diritto alla salute]